#worldmusic #notedalmondo #lestelledelloiato #nottidistelle #nottedisanlorenzo

#worldmusic #notedalmondo #lestelledelloiato #nottidistelle #nottedisanlorenzo

Il secondo “concerto dal mondo” al Museo Salinas. E una straordinaria visita notturna all’area archeologica di Monte Iato con la possibilità di scoprire le stelle

MONTE IATO | domenica 11 agosto | ore 21

Continua il giro del mondo a suon di note che è in corso ogni sabato al Museo archeologico Salinas, a Palermo. Il nuovo progetto del Culture Concept Store dedicato alla World Music, prevede infatti un concerto nel chiostro e le consuete visite guidate in notturna alla scoperta del museo. Domani sera (sabato 10 agosto) alle 21 gli Nkantu d’Aziz si muoveranno tra musiche balcaniche originali, ritmi tarantolati nutriti dal racconto di miti e leggende. Il gruppo è formato da Totò Grilletto (voce), Gjin Schirò alle chitarre, Salvo Biondo alla batteria, Stefano Azzolini al basso, Salvatore Spera al clarinetto e Fabio Passiglia al sax. Prossimo concerto, Vincenzo Palermo e i ritmi brasiliani, il 17 agosto. Alle 21 e alle 22, visite in notturna del Museo Salinas: un archeologo esperto guiderà nelle sale del museo, che di notte acquistano, se possibile, un fascino ancora più particolare, tra antichi sarcofagi antropomorfi o le iscrizioni del periodo dei Faraoni. L’ingresso a tutti i concerti è gratuito. Se invece si vuole partecipare alla visita guidata al museo archeologico, poi sedersi al tavolo per un bicchiere di vino, si pagano 10 euro. Prenotazione consigliata allo 091 7489995.

L’unico modo possibile per scoprire le stelle, è recarsi in un luogo alto e lontano dalle luci di un qualsiasi centro abitato: soltanto così si potrà restare affascinati dalla bellezza del cielo stellato. Se poi si è dotati di un telescopio adeguato, allora lo spettacolo sarà irrinunciabile. Il parco archeologico di Monte Iato, a San Cipirrello propone per domenica sera (11 agosto), visite guidate con osservazioni astronomiche con telescopi professionali e degustazioni di prodotti tipici. Quattro turni – alle 21, alle 21,30, alle 22 e alle 22,30, organizzate da CoopCulture.it – alla coperta della Valle dello Iato, guidati da un archeologo esperto che farà rivivere la vita quotidiana nell’antica città di Ietas, attraverso le preziose testimonianze evocate dai reperti ospitati all’interno dell’Antiquarium Case D’Alìa: le grandi Cariatidi e i Sileni che ornavano il teatro, le suppellettili delle ricche case ellenistiche, gli strumenti da lavoro, i gioielli, le preziose monete e tanto altro ancora. Quindi, gli esperti del Planetario di Palermo guideranno il pubblico nell’ esplorazione del cielo, proiettando su un grande schermo le immagini riprese in diretta con l’ausilio di telescopi professionali: appariranno la luna, le stelle e i pianeti, senza più segreti. Sperando sempre in qualche stella cadente dimenticata dalla Notte di San Lorenzo.

Leggi anche  Sala ONU del Teatro Massimo "Bastiano e Bastiana" di Wolfgang Amadeus Mozart

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione