Teatro Massimo Palermo, il Ministro della Cultura rinvia la conferma Sovrintendente Francesco Giambrone

Appare quantomeno inusuale che il Ministro della Cultura, non avendo argomenti formali e giuridici di alcun tipo e aspettando la vigilia di ferragosto, nonché la scadenza del periodo di proroga del Sovrintendente Francesco Giambrone, adduca argomenti del tutto incongrui e pretestuosi per ulteriormente rinviare la conferma dello stesso.
Non vorrei che si trattasse di un goffo, ma comunque gravissimo tentativo di interrompere un percorso virtuoso unanimemente riconosciuto. Non è mai successo nella storia del nostro Paese che il Ministero non confermi le scelte del CdI, peraltro in questo caso adottate all’unanimità; certamente ciò non può accadere in assenza di qualsivoglia motivazione formale e sostanziale. Mentre torno ad invitare il Ministero a porre in essere con la dovuta urgenza un atto legittimo e doveroso, informo di aver convocato per domani 14 agosto il CdI, avendo avuto la personale conferma di presenza di tutti i componenti e dell’organo di controllo. Sono certo che il CdI dimostrerà di essere assolutamente rispettoso della legalità ed immune da condizionamenti e pressioni da parte di chicchessia”.

Lo ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando – che riveste anche il ruolo di Presidente del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Teatro Massimo – alla lettura di una agenzia di stampa secondo la quale il Ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli, solleverebbe – in una lettera indirizzata al Sindaco stesso – dubbi sull’opportunità di riconfermare nella sua carica il Sovrintendente uscente Francesco Giambrone.

Leggi anche  TORINODANZA FESTIVAL: "KAMUYOT" DI OHAD NAHARIN

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione