“La Corte dei conti al servizio delle comunità: riflessioni e prospettive a 25 anni dall’adozione delle leggi 19 e 20 del 1994”

GIORNATA DI STUDI “LA CORTE DEI CONTI AL SERVIZIO DELLE COMUNITÀ: RIFLESSIONI E PROSPETTIVE A 25 ANNI DALL’ADOZIONE DELLE LEGGI 19 E 20 DEL 1994”

Si è svolto oggi a Roma il Convegno di studi su “La Corte dei conti al servizio delle comunità: riflessioni e prospettive a 25 anni dall’adozione delle leggi 19 e 20 del 1994”.

All’iniziativa, cui il Presidente della Repubblica ha conferito la propria medaglia, sono intervenuti autorevoli esponenti del mondo accademico e della magistratura contabile, sotto la presidenza del Prof. Giuliano Amato, giudice costituzionale e Presidente del Consiglio che ha adottato le norme di riforma.

E’ altresì intervenuto il Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia.

Ha concluso la giornata il Presidente della Corte dei conti Angelo Buscema.

Dal dibattito è emersa la condivisa valutazione del ruolo centrale della Corte dei conti, nelle sue duplici funzioni di controllo e di giurisdizione, a tutela e garanzia delle comunità di cui si compone il Paese.

In particolare, è stato sottolineato come attraverso la pluralità delle pronunce costituzionali sulla base di questioni sollevate dalle Sezioni regionali contabili si è andata formando una giurisprudenza che sempre più consente di tutelare i diritti dei cittadini a ricevere servizi e prestazioni correttamente finanziate con le risorse pubbliche.

Inoltre, sono state approfondite le innovazioni, sia nel controllo che nella giurisdizione, intervenute negli ultimi 25 anni attraverso la valorizzazione del controllo sulla gestione e, quindi, sui risultati delle politiche pubbliche.

Quindi sono state trattate la rilevante attribuzione sulla parifica dei rendiconti regionali da parte delle relative Sezioni del controllo, le cui risorse pubbliche tanta parte assorbono.

Leggi anche  Coldiretti, il report delle gravi difficoltà per l’agricoltura calabrese

Sul versante della giurisdizione è stata esaminata la portata innovativa del Codice di giustizia contabile che, dopo 85 anni, ha finalmente regolato i giudizi di responsabilità davanti la magistratura contabile.

Infine, è stato esaminato l’impatto delle norme europee in materia di bilancio che chiamano in causa, per le attribuzioni anche in tema di Patto di stabilità, la Corte dei conti.

Ha concluso la giornata il Presidente Buscema soffermandosi sul contributo che la Corte dà al Parlamento quale organo ausiliare e che fornisce al Governo, nel rendere sempre più informata la decisione politica attraverso i referti e le pronunce della Corte sulla finanza pubblica e sulle performance delle Amministrazioni dello Stato e degli Enti territoriali.

Corte dei conti
Ufficio stampa

Come da vostra richiesta, ci e’ gradito inviarvi il Comunicato stampa della Corte dei conti. Se non intendete piu’ usufruire del servizio, potete cancellarvi premendo il seguente link:
cancella iscrizione

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione