L’ex capo dell’ufficio del Gip di Palermo Cesare Vincenti si è suicidato

L’ex capo dell’ufficio del Gip di Palermo Cesare Vincenti si è suicidato lanciandosi dal balcone della sua abitazione, nella zona residenziale di via Sciuti.

Vincenti e il figlio Andrea, che è avvocato, erano indagati dal giugno scorso dalla Procura di Caltanissetta per corruzione e rivelazione di notizie riservate nell’ambito dell’indagine sulla presunta fuga di notizie relativa all’ex patron del Palermo Maurizio Zamparini. L’imprenditore avrebbe appreso preventivamente di una richiesta di custodia cautelare nei suoi confronti.

Leggi anche  Decreto salva-precari, Anief lo contesta e invita gli altri sindacati ad aderire allo sciopero già proclamato del 12 novembre

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione