“Mediterraneo … oltre l’esodo”

Il 1° febbraio 2020 alle ore 18.00 presso il Castello Beccadelli di Marineo il sindaco on. dott. Francesco Ribaudo inaugurerà la mostra collettiva:
“Mediterraneo … oltre l’esodo”

La mostra presentata dalla dott.ssa Vinny Scorsone, riprende spunti che hanno caratterizzato la precedente collettiva dedicata alla “libertà e alla speranza” che ha contraddistinto la sofferenza, la paura e le speranze di quei popoli che hanno scelto di attraversare il Mediterraneo in cerca di una vita migliore.
Tali ansie pur presenti nell’attuale mostra, danno indicazioni possibili di una realtà diversa, migliore lontana dalle guerre, dalle privazioni, dalle sofferenze e dalla mancanza di risorse.
La mostra, in particolare non ha obiettivi di denuncia ma di presa di coscienza. Ed è quindi compito da parte della società civile avere attenzione al fenomeno in corso dando quella giusta e meritevole considerazione di rappresentazione di un’epoca nella quale più che in altri periodi, il qualunquismo, l’indifferenza, lo spirito di conservazione e l’incapacità di integrazione si fa sempre più pressante.
Una mostra quindi dai contorni che, come spesso accade, tende a sviluppare la sensibilità degli autori verso un problema di notevole attualità.
In mostra opere degli artisti: Antonella Affronti. Luciana Anelli, Liana Barbato, Alessandro Bronzini, Sebastiano Caracozzo, Aurelio Caruso, Elio Corrao, Pina D’Agostino, Giuseppe Gargano, Ninni Iannazzo, Maria Pia Lo Verso, Franco Nocera, Vanni Quadrio, Ilario Quirino, Raffaele Romano, Togo e Tiziana Viola Massa. La mostra resterà aperta tutti i giorni dalle 11 alle 13 e dalle 18 alle 22.

Leggi anche  Una due giorni al Complesso Museale Santa Maria della Scala

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione