Coronavirus, rimpatrio di otto italiani postergato il volo

E’ previsto, al momento, intorno alle 13 l’arrivo all’aeroporto di Pratica di Mare del KC767A dell’Aeronautica Militare che riporterà otto italiani che hanno lasciato la Cina. I connazionali sono partiti da Wuhan, città focolaio del coronavirus, con un volo britannico che è atterrato allo scalo di Brize Norton, vicino a Londra. Arriveranno a Pratica di Mare e poi, dopo un primo screening medico e controlli, saranno trasferiti all’ospedale militare Celio dove trascorreranno il periodo di sorveglianza sanitaria.

E’ il secondo volo dell’Aeronautica Militare, dopo quello atterrato lunedì 3 febbraio, che riporta a casa nostri connazionali dalla Cina per l’emergenza. E come la scorsa settimana, anche questa volta, non si è potuto purtroppo imbarcare il 17enne rimasto bloccato ancora una volta in Cina perché aveva un po’ di febbre: nonostante già sia risultato negativo al coronavirus, il protocollo prevede che non si possa partire in presenza di sintomatologie come, appunto, la febbre.

Leggi anche  Agguato al giornalista De Michele

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione