Coronavirus, due casi in Toscana

I due casi sospetti di coronavirus in Toscana sono stati confermati dal Commissario Angelo Borrelli. La Regione attende la validazione dall’Istituto superiore di sanità.

I casi sono quelli di un imprenditore italiano ricoverato in isolamento a Firenze e di un altro italiano, di Pescia (Pistoia), ricoverato a Pistoia sempre in isolamento. In via preventiva, spiega la Regione, “sono in corso indagini epidemiologiche relative ai contatti. Questi ultimi sono stati sottoposti a isolamento domiciliare con sorveglianza attiva”.

Negativo invece il caso della donna soccorsa alla stazione centrale di Firenze ieri sera.

Leggi anche  Emergenza coronavirus, 11mila i casi in Italia

La tua opinione